Pavimenti in 3D: come realizzarli con la resina?

La resina è un materiale che si presta benissimo per la realizzazione di pavimenti. È resistente, solido e si pulisce con estrema facilità. Inoltre, essendo la resina un materiale prettamente trasparente, ci consente di dare sfogo alla fantasia e creare delle vere e proprie installazioni. Si tratta dei cosiddetti pavimenti 3D, che danno vita a un’immagine realistica e quasi viva. Sono delle vere e proprie opere d’arte, spesso firmate da grandi designer, e sono l’ultima tendenza dell’arredamento. Per conoscere tutti i dettagli su questo metodo innovativo di creare superfici originali e moderne possiamo proseguire nella lettura, o visitare il sito specifico.

È possibile scegliere una tecnica simile sia che si opera all’interno che all’esterno. Nel caso di un ambiente chiuso possiamo davvero sbizzarrirci, creare illusioni e disegni accattivanti, con estrema facilità. Possiamo sfruttare anche

Tutti i trucchi per realizzare un pergolato fai da te

Con l’ascesa del DIY (Do It Yourself, letteralmente “fattelo da solo”) sono sempre più gli interventi in casa che ci piace fare da zero. Non è raro infatti che coloro che sono particolarmente portati per la manualità costruiscano mobili e altri complementi d’arredo da zero o quasi. Uno dei vantaggi di questo nuovo modo di arredare sta proprio nel riuscire a personalizzare al massimo la nostra casa. Inoltre avremo modo di risparmiare molti soldi – utilizzando per esempio dei materiali di scarto o di recupero – e a fine lavoro saremo più che gratificati di avere un pezzo unico e originale. Sul web si trovano tutorial di ogni sorta, da seguire alla lettera o prendere come spunto. Se vogliamo costruire un pergolato per il nostro giardino possiamo continuare a leggere su www.prefabbricatisulweb.it, o scoprire i consigli riportati di seguito.

Perché si forma una bolla attorno al piercing?

Non di rado accade che, dopo aver forato l’orecchio, si forma una bolla di colore rossastro attorno all’orecchino. Se dovesse capitare, niente paura: non è nulla di gravissimo, o di non curabile. È necessario però intervenire subito, ed evitare di dormire sugli allori. Vediamo di seguito di conoscere meglio questo sfogo, imparare a prevenirne la comparsa e facilitare la guarigione. Per un ulteriore consulto si consiglia la visione di questo articolo.

Di solito succede soprattutto se buchiamo la cartilagine, e viene quindi a formarsi uno sfogo rosso acceso – talvolta pieno di pus – proprio in prossimità di tale buco. In realtà capita abbastanza spesso che questa irritazione faccia la sua comparsa, e le cause sono comuni ed evitabili. Tra queste troviamo per esempio una scarsa igiene del piercing. Può dipendere da una cattiva cura dello

Migliori parquet al miglior prezzo: quali scegliere?

Se stiamo pensando di mettere il parquet in casa, allora non possiamo perderci questo articolo. Di seguito infatti vedremo come riconoscere un prodotto di qualità, trovarlo al miglior prezzo, e posarlo in maniera intelligente.

Se vogliamo risparmiare qualcosina optiamo per l’acquisto in negozio. Può sembrare il contrario, ma in realtà una simile scelta può farci guadagnare. Grazie a un esperto potremo calcolare al meglio la quantità di materiale di cui abbiamo bisogno (senza sprechi), ne prenderemo uno di qualità (magari in offerta!) e già praticamente pronto da installare.

Puntiamo poi sulla qualità del legno: questo deve durare per almeno 10 anni, sottoposto a ogni sorta di stress e solleciti! Evitiamo le assi con spessore minore ai 2,5 millimetri: il pavimento potrebbe risultare poco stabile e addirittura creparsi in alcuni punti. Sempre con

Quanti tipi di parquet ci sono?

Avere un pavimento in parquet può apportarci numerosi benefici, come possiamo leggere su www.parquetsulweb.it. Tuttavia scegliere il tipo di parquet perfetto per la nostra casa – e le nostre tasche – non è un’impresa da poco se non siamo abili conoscitori del legno. Se vogliamo concludere un acquisto intelligente, e trovare il prodotto che meglio risponde alle nostre esigenze, impariamo a riconoscere le diverse tipologie di parquet presenti in commercio.

I parquet in legno massello sono i più classici e tradizionali. Possiedono delle caratteristiche assi di legno pieno, spesse almeno 13 millimetri, che possono essere di lunghezza variabile. Molto spesso si gioca proprio su queste lunghezze per dare movimento al pavimento, e formare un disegno geometrico. Questo tipo di parquet prevede una posa molto lunga, ha un costo elevato – soprattutto se optiamo per un legno pregiato –

Piastre per capelli fini e delicati

Non tutti i tipi di capelli sono uguali. Infatti, esistono non solo una grande varietà di colorazioni, per quanto riguarda il colore naturale dei capelli, ma anche diversi spessori e diverse tipologie. Lo spessore dei capelli di solito può essere diviso in due grandi categorie: i capelli spessi, più grossi e dotati di maggiore volume, maggiormente resistenti ai trattamenti di vario tipo, siano essi chimici o a base di calore, che risentono poco o niente dell’umidità e dei cambiamenti atmosferici, e che tendono generalmente ad essere scuri di colore, ed i capelli più fini, solitamente identificati anche con un colore chiaro, che invece tenderanno ad essere maggiormente delicati, tenderanno a spezzarsi facilmente e a sviluppare doppie punte o vari tipi di danneggiamento, e vanno trattati con prodotti non troppo aggressivi, oltre a dover prestare una maggiore attenzione nel caso di …

Tipologie di impianti fotovoltaici

Gli impianti fotovoltaici sono sistemi caratterizzati da moduli fotovoltaici in grado di sfruttare le radiazioni solari per produrre corrente elettrica mediante l’effetto fotovoltaico. Tali impianti hanno fatto passi da gigante nel corso degli ultimi anni, riuscendo a fare breccia nel cuore di tanti. Se la corrente generata da un impianto fotovoltaico viene trasformata in corrente alternata può essere usata, infatti, per alimentare elettrodomestici come: il forno, la lavastoviglie, l’aspirapolvere ed eccetera. Un impianto fotovoltaico è caratterizzato da celle fotovoltaiche che sono realizzate in silicio amorfo, monocristallino o policristallino, e da strisce di piccole dimensioni sulla superficie. Avere un impianto fotovoltaico non significa mettere all’angolo la rete elettrica.

Con questo sistema riusciamo a produrre corrente elettrica mediante le radiazioni solari ma il risultato, in termini di corrente generata, non sempre è in grado di appagare il nostro fabbisogno energetico. Di

I camini elettrici

Simili esteticamente ai camini tradizionali, i camini elettrici rappresentano un passo in avanti sul fronte del riscaldamento. Tanti però sono i luoghi comuni che spesso spingono i consumatori a riflettere prima di procedere all’acquisto. Quando si parla di camini elettrici, il primo pensiero va infatti alla bolletta da pagare. Il timore di tanti è che un simile sistema di riscaldamento possa arrivare a consumare molta corrente e a non riscaldare in modo adeguato le nostre quattro mura. Se, però, a casa non si ha molto spazio a disposizione e intendiamo far uso di tale impianto di riscaldamento soltanto per alcune ore della giornata, i camini elettrici sono ciò che fa per noi.

Una stufa a legna o a pellet avrebbe infatti dei costi iniziali superiori. Di caminetti elettrici ne esistono di vario tipo e per ogni gusto: vi sono modelli

Naftalina come antitarlo: sì o no?

Per chi ha i mobili in legno in casa, è sicuramente l’incubo maggiore. Ritrovarsi a far la guerra ai tarli non è cosa da poco. Una volta che abbiamo constatato la presenza degli insetti, bisogna agire quanto prima. Un chiaro segnale della loro presenza è la comparsa di tanti forellini sui mobili e di polvere chiara sul pavimento. L’assalto è iniziato; bisogna correre ai ripari quanto prima. Le soluzioni sono di due tipi: recarsi in un negozio e acquistare un trattamento antitarlo di tipo industriale o ricorrere ai rimedi naturali. Tra questi rientra l’uso della naftalina.

O almeno la si utilizzava soprattutto in passato; le nostre nonne ne sanno qualcosa. Si tratta di una sostanza molto forte se usata come insetticida ma bisogna al contempo usare delle precauzioni, come ventilare gli ambienti domestici in cui viene usata. In

Frasi e aforismi sull’Africa

Mai, mai, mai più in questo meraviglioso paese rivivrà l’oppressione dell’uomo sull’uomo, il sole non tramonterà mai su questa gloriosa conquista umana. Lasciamo regnare la libertà. Dio benedica l’Africa”. Lo diceva Nelson Mandela, l’uomo che ha sconfitto l’apartheid. Il continente ‘nero’ è considerato la culla dell’umanità. Un Paese ricco di contraddizioni dove spesso per alcune comunità sopravvivere è una sfida immane. Sono diversi i popoli che sono in lotta tra loro e che versano in condizioni di estrema povertà. L’Africa però non è solo sinonimo di sofferenza e dolore ma anche di ricchezza e bellezza per le sue numerose risorse naturali. Ne sono un esempio i parchi nazionali, da quello del Kenya a quello della Tanzania sino alla Namibia e al Biotswana.

Ma dalla massiccia fauna dei parchi nazionali si arriva anche ai paesaggi aridi, come quelli